Hi! Welcome...

Associazione Musicale Lucchese: dal 1964 la musica classica a Lucca
  • Telefono/Fax: (+39) 0583 469960
  • Mail: info@associazionemusicalelucchese.it

23 settembre 2014

Il patrocinio di Expo 2015 per la nuova stagione dell’AML

logo expo 2015

Il calendario delle manifestazioni realizzato dall’Associazione Musicale Lucchese per il 2015 ha ottenuto il patrocinio ufficiale di Expo 2015, un importantissimo riconoscimento con cui il comitato scientifico dell’Esposizione Universale esprime l’adesione a particolari iniziative di alto profilo culturale e umanitario.

L’Associazione Musicale Lucchese è una delle prime realtà locali a fregiarsi di questo riconoscimento che, nell’ambito del turismo e della cultura, viene concesso in base alla qualità e all’originalità dei progetti che valorizzino gli stili di vita e il patrimonio di un territorio.

Nell’ambiente musicale e culturale italiano c’è entusiasmo e molta attenzione per la prossima stagione dell’AML le cui novità saranno presentate nelle prossime settimane.

Dopo la Targa del Presidente della Repubblica per i 50 anni di attività, la partnership di Rai Radio Tre (già rinnovata anche per il 2015) e la nuova partnership con il prestigioso magazine musicale “Amadeus”, ancora un importante riconoscimento all’attività della storica associazione lucchese, oggi considerata come una delle realtà più dinamiche e interessanti in Italia.

12 settembre 2014

Concerto per San Michele – Sinfonia n.2 “Lobgesang” di Mendelssohn

san michele 14

ASSOCIAZIONE MUSICALE LUCCHESE

POLIFONICA LUCCHESE

 Chiesa di San Michele in Foro

Lucca, sabato 20 settembre 2014 – ore 17,30

Concerto “… per San Michele” – Nona edizione

Felix Mendelssohn-Bartholdy

Sinfonia n 2 in si bemolle maggiore op. 52 (MWV A 18) per soli, coro e orchestra «Lobgesang» (Canto di lode)

Sabato 20 settembre alle ore 17:30 nella chiesa di San Michele in foro si terrà la nona edizione del “Concerto per San Michele”, organizzato da Associazione Musicale Lucchese e Polifonica Lucchese. In programma la Sinfonia n.2 “Lobgesang” di Felix Mendelsshon, intensa opera composta nel 1840 per celebrare il quarto centenario dell’invenzione della stampa da parte di Johann Gutenberg. Si tratta di un’opera affascinante e poetica, un canto di lode (questo significa lobgesang) con testi basati sui salmi biblici.

Sul palco la Polifonica Lucchese e il gruppo vocale Stereotipi insieme ai solisti Hye Won Nam (soprano), Mirella Di Vita (soprano) e Marco Mustaro (tenore). La parte musicale è affidata all’Orchestra da camera “Luigi Boccherini”. Sul podio il maestro Egisto Matteucci.

1 SINFONIA Maestoso con moto – Allegretto un poco agitato – Adagio religioso

2 CORO Alles was Odem hat – SOPRANO e coro femminile Lobe den Herr

3 TENORE Saget es…. Er zalet unsre Thra nen

4 CORO Sagt, es die ihr erloset seid

5 DUETTO SOPRANI e CORO Ich harrete des Herrn

6 TENORE Stricke des Todes

7 CORO Die Nacht ist vergangen

8 CORALE Nun danket Alle Gott

9 DUETTO SOPRANO e TENORE Drum sing’ ich mit meinem Liede

10 CORO Ihr Vollker! bringet her dem Herrn

Il biglietto di ingresso costa 10 euro. Per informazioni: Segreteria AML tel. 0583 469960, info@associazionemusicalelucchese.it

 

28 agosto 2014

Dindo e De Maria chiudono una bellissima stagione di concerti

Saranno il violoncellista Enrico Dindo e il pianista Pietro De Maria, domenica 31 agosto alle 21.15, a chiudere l’edizione 2014 del Festival di musica da camera della Versilia, organizzato dall’Associazione Musicale Lucchese insieme al Comune di Massarosa. Un ultimo appuntamento all’insegna della continuità, con un duo che il pubblico di Pieve a Elici conosce molto bene.

Pieve a EliciIl concerto, uno dei più attesi della stagione, chiude un’edizione del Festival davvero memorabile per la qualità degli appuntamenti proposti e per l’affluenza di pubblico registrata. Domenica dopo domenica, la pieve di San Pantaleone ha visto alternarsi musicisti di caratura internazionale come – solo per citarne alcuni – il Quartetto della Scala, i fratelli Troussov, il duo Andrea Lucchesini-Marco Rizzi, la pianista Leonora Armellini, il duo Natasha Korsakova-Simone Soldati. Appuntamenti che hanno richiamato sulle colline di Massarosa centinaia di persone tra cui, come ogni anno, anche tantissimi turisti, a conferma del valore di una manifestazione che – oltre ad essere la più longeva della Versilia, con le sue 47 edizioni – è sicuramente anche una delle più attraenti. Merito della grande qualità della proposta musicale, della bellezza della chiesa romanica, del panorama che si gode da Pieve a Elici e della straordinaria atmosfera che si respira durante questi concerti.

pietro de mariaMa torniamo al concerto di domenica quando Pietro De Maria e Enrico Dindo si cimenteranno con due sonate per violoncello e pianoforte di Sergej Rachmaninoff e Fryderyk Chopin. Di Chopin interpreteranno la Sonata in sol minore op. 65, senza dubbio la più importante delle composizioni che il grande maestro polacco ha dedicato a strumenti che non fossero il pianoforte. Scritta tra il 1845 e il 1846 e dedicata all’amico violoncellista August-Joseph Franchomme, è l’unica opera realizzata negli anni della maturità nonché l’ultimo lavoro pubblicato mentre Chopin era ancora in vita. Di Rachmaninoff, invece, Dindo e De Maria interpreteranno la Sonata in sol minore op. 19, opera in cui, a conferma dell’anticonformismo dell’autore, i due strumenti appaiono di pari importanza. Eseguita per la prima volta a Mosca, nel 1901, la Sonata è caratterizzata da una andamento assai regolare, con temi esposti la prima volta dal pianoforte e ripresi poi dal violoncello, che li amplia e li arricchisce di “abbellimenti”.

ENRICO DINDO

Enrico Dindo nasce da una famiglia di musicisti e inizia a sei anni lo studio del violoncello, diplomandosi al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino. Nel 1997 conquista il Primo Premio al Concorso “Rostropovich”, a Parigi, e da quel momento inizia un’attività da solista che lo porta a esibirsi in moltissimi paesi, con le orchestre più prestigiose. Pietro De Maria ha vinto, tra gli altri, il Premio della Critica al Concorso Tchaikovsky di Mosca e il Primo Premio al Concorso Internazionale Dino Ciani di Milano. Nel 1997 gli è stato assegnato il Premio Mendelssohn ad Amburgo. La sua intensa attività concertistica lo vede solista con prestigiose orchestre e con direttori quali Roberto Abbado, Gary Bertini, Myung-Whun Chung e Daniele Gatti.

Biglietto: intero 12 euro, ridotto 10 euro, soci AML 7 euro.

Info: Associazione Musicale Lucchese tel. 0583 469960
; Comune di Massarosa, Ufficio del Cittadino tel. 0584 979229 o Ufficio Cultura tel. 0584 979216.

21 agosto 2014

Natasha Korsakova e Simone Soldati in concerto a Pieve a Elici

Penultimo appuntamento con il Festival di musica da camera della Versilia organizzato dall’Associazione Musicale Lucchese insieme al Comune di Massarosa. Domenica 24 agosto, alle 21.15, nella chiesa romanica di S. Pantaleone, a Pieve a Elici, si terrà un esordio di grande livello. A salire sul palco del Festival saranno Natasha Korsakova, violinista con un’importantissima carriera internazionale, e il pianista Simone Soldati. 0903070844__71788_resize_597_334

Soldati e Korsakova suoneranno per il pubblico del Festival musiche di Ludwig van Beethoven, Wolfgang Amadeus Mozart e Sergei Prokofieff. Di Beethoven verrà proposta la Sonata in do minore Op. 30 n. 2 per violino e pianoforte, composta nel 1802, l’anno infausto in cui la sordità di Beethoven ebbe a manifestarsi in tutta la sua gravità. Del vasto repertorio di Mozart, invece, il duo ha scelto la Sonata in la maggiore KV 526 per violino e pianoforte, scritta nel 1787 durante il completamento di una delle opere più famose tra quelle proposte dal grande maestro tedesco, il Don Giovanni. Infine, la Sonata in re maggiore n. 2 per violino e pianoforte, Op. 94° di Prokofieff, originariamente scritta per flauto e pianoforte negli anni in cui il compositore russo risiedeva ad Alma-Ata (oggi Almaty, in Kazakhstan), in fuga dagli orrori della seconda guerra mondiale.

Definita dal Frankfurter Allgemeine “talento d’eccezione”, Natasha Korsakova si è distinta fin da giovanissima per la tecnica incredibile e le interpretazioni accattivanti, conquistando, in breve tempo, un ruolo di primo piano fra i violinisti della sua generazione. E’ stata diretta, tra gli altri, dal grande Mitslav Rostropovich.

soldati2Simone Soldati e Natasha Korsakova – che suona un bellissimo “Panormo” del ‘700 – si sono esibiti in duo alla Kaiser Wilhelm Kirke al Berlin International Music Festival e in Piazza del Campidoglio a Roma, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Biglietto: intero 12 euro, ridotto 10 euro, soci AML 7 euro.

Info: Associazione Musicale Lucchese tel. 0583 469960; Comune di Massarosa, Ufficio del Cittadino tel. 0584 979229 o Ufficio Cultura tel. 0584 979216.

11 agosto 2014

Leonora Armellini torna a Pieve a Elici: da bambina prodigio…a grande musicista

Appuntamento con il Festival di musica da camera della Versilia, domenica 17 agosto, alle 21.15, nella chiesa romanica di S. Pantaleone, per una nuova serata all’insegna della grande musica con Leonora Armellini, giovane e talentuosa pianista che torna a Pieve a Elici dopo il successo ottenuto nelle passate edizioni.

Leonora-Armellini

Leonora proporrà al pubblico del Festival organizzato dal Comune di Massarosa e dall’Associazione Musicale Lucchese musiche di Robert Schumann e Fryderyk Chopin. Di Schumann, Armellini ha scelto alcuni brani dall’Album per la gioventù Op. 48, raccolta di brani musicali composti nel 1848 per le sue tre figlie, e il Carnevale di Vienna Op. 26, sonata in cinque movimenti del 1839 ispirato alla Vienna dell’epoca. Dal vasto repertorio di Chopin, invece, la giovane pianista ha scelto 6 Studi dall’op. 25, soprannominato da Schumann “studio dell’arpa eolia” (strumento il cui suono è generato da corde fatte vibrare da una corrente d’aria) per esaltare la straordinaria esecuzione che lo stesso Chopin dava del pezzo; 2 Notturni op. 48,composti nel 1841 a Parigi e pubblicati l’anno seguente con dedica all’allieva prediletta Laura Duperré, e l’esaltante Polacca op. 53 “Eroica”.

Diplomatasi con il massimo dei voti a soli 12 anni, Leonora Armellini è senza dubbio una delle stelle del firmamento musicale italiano. Ha debuttato alla Carnegie Hall di New York a poco più di 17 anni, ottenendo un grande successo di pubblico e critica. Ha all’attivo più di 200 concerti e recital nelle sale più importanti d’Italia e ha vinto numerosi concorsi, come il prestigioso primo posto al “Premio Venezia” nel 2005. Nel marzo 2006, su invito dell’Associazione Musicale “F. Venezze” di Rovigo, ha interpretato l’integrale dell’Album per la gioventù di Schumann, in occasione del 150° anniversario della morte del compositore. Ha suonato come solista, tra le altre, con l’Orchestra di Padova e del Veneto, i Kronstadt Philharmoniker, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra del Teatro La Fenice, l’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia.

Biglietto: intero 12 euro, ridotto 10 euro, soci AML 7 euro.

Info: Associazione Musicale Lucchese tel. 0583 469960; Comune di Massarosa, Ufficio del Cittadino tel. 0584 979229 o Ufficio Cultura tel. 0584 979216.